6 Gennaio 2010 - Befana del Sindaco a Roma


Fin dall'ormai lontano 1994, il CM (Associazione Coordinamento Motociclisti, storica associazione che da anni difende gli interessi degli utenti delle due ruote - www.cmfem.it) organizza tutti gli anni questa manifestazione, che ha lo scopo di segnalare direttamente al Sindaco (oppure, se questo non può, ad un suo delegato) le cose che, secondo i numerosi cittadini romani che si spostano in moto, scooter o motorino, necessitano di un intervento in quanto sbagliate, vecchie, rovinate, inadeguate, eccetera.
Ogni anno, come impone la tradizione, consegnamo al Sindaco la classica calza contenente ciò che la Befana, nottetempo, vi ha lasciato. Ma, al posto dei dolciumi e del carbone, nella nostra calza il Sindaco troverà lettere e messaggi contenenti richieste, proposte e proteste, idee, denunce, fotografie che documentano lo stato delle strade, eccetera.

Il tema principale della manifestazione del prossimo 6 gennaio 2010 (dalle ore 11.00 alle ore 14.00 con ritrovo a P.le Ostiense e poi ci si sposta a P.za Madonna di Loreto nelle vicinanze di P.za Venezia) riguarda il blocco delle moto euro 0 all'interno dell'anello ferroviario.

Infatti ancora una volta ci risiamo. E’ un incubo che sembra non avere fine. Salvo ripensamenti, a partire dal prossimo anno, forse già dal 1° gennaio 2010, scatterà il divieto di circolazione per tutte le moto cosiddette “EURO 0”, cioè quelle omologate prima del giugno 1997 e vendute fino all’anno 2001. Modelli piuttosto recenti, di certo non antiquati, spesso “puliti” quanto quelli con certificazione Euro 1 e, a volte, persino Euro 2. Sono in tanti ad usarle per andare al lavoro, a scuola, all’università, abbastanza da evidenziare il carattere iniquo e classista di questo divieto (colpisce i meno abbienti), troppo pochi per avere un impatto apprezzabile, in bene o in male, sulla qualità dell’aria di Roma, i cui mali provengono da altre e ben conosciute fonti. Impedire a queste moto di circolare all’interno dell’anello ferroviario sarebbe una grande ingiustizia soprattutto perché non migliorerebbe la qualità dell’aria per nessuno ma peggiorerebbe quella della vita per molti. 

ALLORA, CI VEDIAMO COME SEMPRE IL 6 GENNAIO 2010 ALLE 11:00 IN PIAZZALE OSTIENSE, per poi spostarci a P.za Madonna di Loreto, dove esporremo le nostre richieste al Sindaco (o ad un suo delegato):

scarica il volantino [.jpg]
scarica il file [.pdf]

PARTECIPATE NUMEROSI OGGI PER POTER CIRCOLARE DOMANI!

Articolo del 23/12/2009 di Mauro Elefante